mar
23
2015

Comunicato Stampa della CIANB sulla trasmissione “A conti fatti”

Comunicato Stampa CIANB

“A conti fatti”

La Coalizione Italiana per l’Alimentazione dei Neonati e dei Bambini (CIANB) fondata da 10 associazioni impegnate nella tutela delle mamme e dei bambini per la protezione dell’allattamento materno e delle sane scelte alimentari, segue con attenzione le iniziative del Ministero della Salute e le comunicazioni dei media intese a garantire il benessere della popolazione infantile attraverso l’appropriatezza delle politiche sanitarie, la correttezza delle informazioni ed il contenimento delle spese inutili.

In particolare, come descritto nel Manifesto condiviso dalle associazioni fondatrici, la CIANB è al fianco delle famiglie affinché possano consapevolmente offrire ai loro bambini le migliori opportunità alimentari nel rispetto di scelte o culture diverse. Ma per sostenere questo semplice e fondamentale diritto alla salute sono necessarie azioni coerenti e diversificate come una comunicazione ai consumatori libera da approssimazioni scientifiche o pubblicità ingannevoli.

Per questo la CIANB condivide la protesta di tante madri, padri ed operatori sanitari negativamente sorpresi dai contenuti della puntata del programma televisivo “A CONTI FATTI” trasmessa da RAI 1 il giorno 23.02.2015 (si veda qui, dal minuto 24) e dedicata agli acquisti necessari per accogliere un neonato e in particolare ai cibi della prima infanzia e alla scelta delle formule artificiali (“latti in polvere”).

L’occasione di ascoltare voci obiettive sul tema dell’alimentazione nei primi mesi di vita nonché su quello delle spese indispensabili all’accoglienza di un neonato è stata completamente disattesa a causa di una serie di affermazioni, immagini e consigli che hanno trasformato un importante evento informativo che poteva mostrare il modo fisiologico di alimentare i bambini e come evitare spese inutili alle famiglie in uno
spot pubblicitario per la formula artificiale e i cibi industriali per l’infanzia.

Su argomenti così mirati e sensibili è stato davvero assordante la “non visibilità” del latte materno[leggi tutto il comunicato sul sito della CIANB]

1 Commento + Add Comment

  • Ho visto la trasmissione, non so proprio cosa dire.
    Già la cascata di ciucci e biberon nella scenografia mi dava i capogiri.
    Le etichette coperte sui riconoscibilissimi prodotti per l’infanzia hanno l’aria di presa in giro.
    E inoltre mi domando se in redazione si siano resi conto di essersi ridicolizzati da soli.
    Parlano di “pubblicità ingannevole”, di “soldini nelle nostre tasche” e poi ammazzano l’allattamento al seno, notoriamente a costo zero, per propagandare prodotti che nella maggioranza dei casi sono inutili se non addirittura dannosi….

Lascia un commento

Segnala una violazione

Cosa fare per inviarci una violazione del Codice.

Tutto su “TIGERS”

Tigers, il film del premio Oscar Danis Tanovic che denuncia le pratiche scorrette dei produttori di latte artificiale.

IBFAN, da 36 anni in tutto il mondo

Archivio delle news

Argomenti delle news