apr
1
2015

La mappa delle BUCHI (Baby Unfriendly Initiative)

In questa mappa riportiamo le province di cui abbiamo ricevuto segnalazioni di Iniziative BUH (Baby Unfriendly Hospital) o BUC (Baby Unfriendly Community), come spiegato nel n.7 di “OCCHIO AL CODICE!”.

Vuoi segnalare un BUH o una BUC? scrivi una mail a segreteria@ibfanitalia.org, noi aggiungeremo la provincia sulla mappa e inseriremo la tua segnalazione come commento anonimo. Se vuoi commentare direttamente tu, noi prenderemo nota della tua segnalazione prima di approvare il commento e poi lo pubblicheremo lasciando solo la provincia, per tutelare te e noi.

Info sull'autore: Annalisa

4 Commenti + Add Comment

  • Aggiungerei l’ospedale di XXX (PU). Dove invece di incoraggiare ed informare le mamme sull’allattamento materno, dimettono molto spesso con l’indicazione di somministrare l’aggiunta di latte di formula con tanto di marchio di LA da acquistare.

  • Vorrei segnalare: l’ospedale XXX e il Nido dell’Ospedale di YYY, in provincia di Sassari!

  • Ci scrive una mamma:
    Buongiorno,
    Mio figlio D. è nato 2 mesi fa all’ospedale XXX in provincia di Trieste. Ho avuto la fortuna di trovare il sostegno di due ostetriche competenti, una che mi ha seguito in privato durante la gravidanza ed una che ho incontrato al percorso nascita del consultorio pubblico. Questo mi ha permesso di avviare bene l’Allattamento al seno.
    Penso però sia doveroso denunciare che il personale del nido dell’ospedale non mi ha aiutata affatto.
    Appena nato il bimbo me lo hanno portato via, poi sono riuscita ad attaccarlo al seno dopo l’episiorrafia. Ho chiesto di riaverlo con me nella notte, ma avendo avuto un parto difficile l’infermiera del nido me l’ha sconsigliato. Io ho chiesto ed ottenuto alla fine di averlo in stanza.
    Durante la degenza All’interno della culletta di mio figlio (Rooming in) ho trovato almeno tre volte il ciuccio (doveva fare delle ecografie). Le istruzioni impartite alle partorienti erano di non attaccare il bimbo al primo giorno, ma solo al secondo di ogni tre ore. Ogni giorno poi bisognava aggiornare la tabella degli orari delle poppate come se fossero rigidi. Mi è stato poi consigliato di comprare il paracapezzoli (cosa che non ho fatto) ed ho la certezza che a mio figlio sia stata data la glucosata in più occasioni (al rientro dal bagnetto del mattino dormiva anche per 3 ore di fila).
    Sulla lettera di dimissioni delle mamme con allattamento misto c’è poi la segnalazione della marca usata (formula uno Mellin).

  • Una mamma sicuramente invitata da Philips, sostiene che la tetta sia tranquillamente sostituibile dal fantastico biberon Avent. http://www.mammaholic.com/la-mamma-non-ce-biberon/

Lascia un commento a ibfan_ap

Segnala una violazione

Cosa fare per inviarci una violazione del Codice.

Tutto su “TIGERS”

Tigers, il film del premio Oscar Danis Tanovic che denuncia le pratiche scorrette dei produttori di latte artificiale.

IBFAN, da 36 anni in tutto il mondo

Archivio delle news

Argomenti delle news