feb
2
2022

Le Filippine hanno utilizzato le segnalazioni dei cittadini per migliorare la conformità al Codice Internazionale

Vi proponiamo la traduzione di un interessante articolo pubblicato su Global Health: Science and Practice a gennaio 2022. Potete leggere l’articolo originale qui: https://www.ghspjournal.org/content/early/2022/01/28/GHSP-D-21-00071

 

Le Filippine hanno utilizzato le segnalazioni dei cittadini per migliorare la conformità al Codice internazionale di commercializzazione dei sostituti del latte materno

Risultati chiave

Qualsiasi investimento nel miglioramento delle piattaforme per la segnalazione delle violazioni del Codice deve essere simultaneamente abbinato agli investimenti nella capacità del governo di elaborare le segnalazioni e far rispettare le violazioni del Codice.

Quando si lavora con più agenzie governative, è necessario disporre di un chiaro insieme di regole procedurali per guidare la gestione delle violazioni del Codice, fornire feedback ai cittadini reporter sullo stato delle loro segnalazioni e garantire che la riservatezza sia mantenuta a tutti i livelli.

Implicazioni chiave

I responsabili politici e i responsabili dei programmi dovrebbero incontrarsi regolarmente con i comitati interagenzie per discutere le statistiche sulle violazioni del codice e i casi eccezionali o problematici e identificare quali enti governativi stanno facendo azioni specifiche per affrontare le violazioni a vari livelli del governo.

I progettisti di programmi dovrebbero includere funzionalità come l’indicizzazione o un sistema a punti per mantenere gli utenti interessati e coinvolti. Questo potrebbe anche essere semplice come garantire che gli utenti ricevano feedback sullo stato dei loro rapporti per assicurare loro che i loro rapporti inviati siano perseguiti.

Nel 1986, le Filippine sono state uno dei primi paesi ad approvare la legislazione nazionale sul Codice internazionale di commercializzazione dei sostituti del latte materno, mentre le violazioni contro la legislazione e le sanzioni corrispondenti sono chiaramente definite, le infrazioni rimangono non segnalate o rimangono impunite. Pertanto, l’applicazione delle leggi rimane una sfida significativa in quanto le capacità del governo soffrono di risorse inadeguate per monitorare regolarmente le violazioni della legge relative all’allattamento. Per colmare queste lacune, il Dipartimento della Salute (Filippine) e la World Vision Development Foundation hanno sviluppato una piattaforma di segnalazione per consentire ai cittadini di segnalare le violazioni. L’intenzione e l’interesse delle parti interessate consultate a rispettare la legge segnalando le violazioni attraverso la piattaforma indicano che la segnalazione dei cittadini può essere sfruttata come strumento efficace per la segnalazione delle violazioni. Tuttavia, permangono molteplici sfide nella segnalazione e nell’azione supplementare delle violazioni del Codice.

La piattaforma ha fornito ai cittadini l’opportunità di segnalare violazioni, ma, in realtà, lo stato dell’azione e del riscontro non è cambiato. Pertanto, appare necessario rafforzare l’attuazione e l’applicazione a tutti i livelli delle agenzie governative nazionali competenti e migliorare i cicli di risposta sulle violazioni segnalate.

Nel 1981, l’Assemblea mondiale della sanità ha adottato il Codice internazionale di commercializzazione dei sostituti del latte materno per contribuire alla fornitura di un’alimentazione sicura e adeguata per i lattanti, attraverso la protezione e la promozione dell’allattamento e garantendo l’uso corretto dei sostituti del latte materno, quando questi sono necessari, sulla base di informazioni adeguate e attraverso un’adeguata commercializzazione e distribuzione.

L’Assemblea Mondiale della Sanità ha anche emesso una serie di successive risoluzioni che chiariscono e aggiornano il Codice internazionale di commercializzazione dei sostituti del latte materno, che devono essere letti insieme ad esso e sono indicati collettivamente come “il Codice”. Mentre le prove continuano a dimostrare che l’allattamento fornisce un’alimentazione essenziale e insostituibile per la crescita, lo sviluppo, l’immunità e la sopravvivenza di un bambino, tattiche di marketing aggressive da parte dei produttori di sostituti del latte materno rappresentano un grosso ostacolo all’allattamento. Alimentato da un mercato in rapida crescita delle formule per lattanti valutato a oltre 70,6 miliardi di dollari nel 2019, i produttori di sostituti del latte materno svelano costantemente nuovi prodotti con nuove tecniche di marketing in nuovi mercati che violano il Codice.

Nel 1986, le Filippine sono state uno dei primi paesi ad approvare la legislazione nazionale sul Codice internazionale di commercializzazione dei sostituti del latte materno. Hanno anche uno dei quadri giuridici più forti per proteggere e promuovere l’allattamento sotto forma di norme e regolamenti di attuazione rivisti del 2006 dell’ordine esecutivo.

Nonostante ciò, solo il 57,9% dei bambini filippini viene allattato esclusivamente al seno e il 54,1% viene allattato al seno per 2 anni. Mentre le violazioni contro la legislazione e le sanzioni corrispondenti sono definite in modo chiaro, le infrazioni rimangono non segnalate o rimangono impunite. L’applicazione delle leggi rimane una sfida importante in quanto le capacità del governo soffrono di risorse inadeguate per monitorare regolarmente le violazioni della legge relative all’allattamento. Per colmare queste lacune, il Dipartimento della Salute delle Filippine (DOH), in collaborazione con la World Vision Development Foundation, ha sviluppato una piattaforma di segnalazione per consentire ai cittadini di segnalare le violazioni della legge relative all’allattamento. L’idea di utilizzare la segnalazione dei cittadini è nata da iniziative di successo contro la commercializzazione di bevande analcoliche e sigarette ai bambini. È stato ipotizzato che un pubblico ben informato ed istruito sull’importanza delle leggi relative all’allattamento consentirebbe un sistema di responsabilità pubblica per il monitoraggio e la conformità.

Il progetto era originariamente destinato a migliorare il sito web già esistente di monitoraggio del Codice sviluppato dalla Food and Drug Administration (FDA) filippina con il finanziamento dell’UNICEF. Questo sito Web è stato utilizzato per segnalare violazioni osservate presso strutture sanitarie, forum professionali e pubblicità, inclusi punti vendita e imballaggi. Videoclip, foto e rapporti scritti sono stati ricevuti attraverso il sito. In collaborazione con il partner Informatico ThinkBit e il fornitore di servizi Globe Telecom, il progetto ha sviluppato una piattaforma per la segnalazione, l’elaborazione e la risoluzione dei reclami relativi alle violazioni del Codice tramite (1) uno strumento di segnalazione basato sul web; (2) un’applicazione per telefoni cellulari (chiamata Mother-Baby Friendly Philippines) disponibile sia per Android che per iOS; e (3) servizio di messaggi brevi (SMS). Per incoraggiare la segnalazione, la segnalazione via SMS era gratuita e non consumava crediti telefonici. Il pubblico di destinazione comprendeva membri della comunità, agenzie governative, operatori sanitari e volontari della comunità, professionisti della salute, sostenitori dell’allattamento e gruppi di difesa raggiunti attraverso la stampa (ad esempio, poster, opuscoli, lavagne a fogli mobili, opuscoli e calendari) e materiali audiovisivi da utilizzare in workshop, conferenze e attività di promozione della salute.

I risultati dell’indagine quantitativa hanno mostrato che gli utenti della piattaforma avevano un’elevata consapevolezza sulle attività che cercavano di promuovere o proteggere l’allattamento nelle loro aree (ad esempio, rooming in, divieto di commercializzazione di sostituti del latte materno, istituzione di stazioni di allattamento, pause per l’allattamento, banche del latte umano, attività di gestione dell’allattamento). I partecipanti hanno affermato che la piattaforma era molto facile da utilizzare, consentiva di accedere a più informazioni e di condividerle facilmente. La piattaforma ha anche contribuito a creare un ambiente favorevole per aiutare le LGU a sottolineare che le violazioni dovrebbero essere prese sul serio e a stabilire collaborazioni per sostenere i programmi di allattamento. I rappresentanti della LGU hanno anche affermato che l’influenza delle aziende produttrici si è sentita molto meno rispetto a prima. Ciò è stato ribadito dai funzionari ospedalieri che hanno espresso fiducia nel fatto che il personale ospedaliero fosse stato sufficientemente capace per far rispettare l’attuazione e prevenire o gestire le violazioni al loro livello che sono per lo più l’alimentazione con biberon nelle strutture sanitarie. I gruppi di difesa dell’allattamento hanno anche osservato che la qualità delle segnalazioni che avevano ricevuto nel corso dei 2 anni era migliorata da quando i giornalisti erano in grado di identificare una gamma più ampia di violazioni, probabilmente indicando una migliore comprensione e si sentivano maggiormente autorizzati a segnalare le violazioni.

QUALI LEZIONI SONO STATE APPRESE?

Sfortunatamente, i problemi originali che affliggono le leggi generali sull’allattamento prima del rinnovamento della piattaforma sono ancora presenti, in particolare l’effettiva applicazione e attuazione delle leggi. All’inizio di questo progetto, pensavamo che lo sviluppo di una piattaforma di segnalazione e l’incoraggiamento della segnalazione dei cittadini avrebbero fatto molto per migliorare la conformità al Codice. Abbiamo sottovalutato quanto fosse importante avere la piena partecipazione di tutte le autorità governative competenti e delle parti interessate. Mentre questo progetto ha cercato di migliorare il coordinamento con tutte le agenzie governative competenti, lo sviluppo dei processi ha richiesto quasi un anno e mezzo, molto più tempo di quanto ci aspettassimo, e ha richiesto una buona parte del progetto di 2 anni. Guardando indietro, avremmo voluto dedicare più tempo ed energie all’inizio del progetto per migliorare il coordinamento e l’applicazione del governo ai vari livelli del governo. È consigliabile che i progettisti di programmi ne tengano conto quando progettano progetti simili. Seguono altre lezioni specifiche apprese da questo progetto.

Alcune criticità hanno riguardato la mancanza di riscontri, che ha anche portato alla percezione che il comitato interagenzie, l’organo responsabile di agire sulle violazioni, non stesse svolgendo le sue funzioni di attuazione. Appare indispensabile stabilire un regolamento interno per guidare la gestione delle violazioni, al fine di evitare confusione tra i ruoli è necessario identificare chiaramente quali enti governativi stanno facendo azioni specifiche per affrontare le violazioni. Le responsabilità dovrebbero essere assegnate al personale dedicato come compiti obbligatori invece di essere un lavoro aggiuntivo in aggiunta alle responsabilità esistenti. L’elaborazione di un regolamento interno richiede molto tempo e dovrebbe essere presa in considerazione nei progetti futuri.

In conclusione:

La valutazione del progetto rivela che esiste una consapevolezza generale delle leggi sull’allattamento e dell’esistenza della piattaforma di segnalazione. L’intenzione e l’interesse delle parti interessate consultate a rispettare la legge segnalando le violazioni attraverso la piattaforma indicano che la segnalazione dei cittadini può essere sfruttata come uno strumento efficace per segnalare le violazioni. Tuttavia, i meccanismi di segnalazione devono essere resi appropriati e accessibili a tutte le classi sociali e consentire molteplici forme di invio (telefonate, SMS, sito Web o carta) per la segnalazione di violazioni del codice. Mentre la piattaforma ha offerto ai cittadini l’opportunità di fare la loro parte presentando segnalazioni di violazioni, sono necessari ulteriori sforzi per rafforzare l’attuazione e l’applicazione a tutti i livelli delle agenzie governative nazionali competenti e migliorare il ciclo di feedback e gli aggiornamenti di stato sulle segnalazioni emanate. Per raggiungere questo obiettivo, suggeriamo almeno incontri trimestrali con un Comitato interagenzie per discutere le statistiche sulle violazioni del Codice e casi eccezionali o problematici e identificare quali enti governativi stanno facendo azioni specifiche per affrontare le violazioni a vari livelli del governo. Infine, per mantenere gli utenti impegnati nell’utilizzo della piattaforma di reporting, suggeriamo di utilizzare funzionalità come l’indicizzazione o un sistema a punti. Durante questo progetto, abbiamo cercato di coinvolgere gli utenti rendendo l’applicazione mobile utile per loro includendo un diario della maternità, una lista di controllo per lo sviluppo della prima infanzia e informazioni pertinenti.

 

 

 

Info sull'autore:

Lascia un commento

Segnala una violazione

Cosa fare per inviarci una violazione del Codice.

Tutto su “TIGERS”

Tigers, il film del premio Oscar Danis Tanovic che denuncia le pratiche scorrette dei produttori di latte artificiale.

IBFAN, da 36 anni in tutto il mondo

Archivio delle news

Argomenti delle news