giu
15
2013

Nuove regole UE: vietato idealizzare i latti di proseguimento

Idealizzare qualcosa significa presentarlo come perfetto o comunque meglio di come è in realtà. Con questa definizione, tratta dall’Oxford English Dictonary, il gruppo inglese Baby Milk Action (membro della rete IBFAN) annuncia le nuove Regole sugli alimenti per l’infanzia e gli alimenti speciali, approvate ieri (11 giugno) dalle Commissioni Europee per l’Ambiente, per la Salute Pubblica e per la Sicurezza Alimentare.

Cosa cambia?  Di fatto, anche se i principi del Codice Internazionale e le successive Risoluzioni dell’Assemblea Mondiale per la Sanità non vengono ancora recepiti al 100%, queste nuove regole finalmente vietano di idealizzare, con immagini o frasi sulle etichette anche i latti cosiddetti di proseguimento oltre che quelli di partenza, come già avveniva. Questo rappresenta un passo importante perchè i latti di proseguimento, che per legge a differenza di quelli di partenza potevano venire fino ad oggi promossi e pubblicizzati, sono prodotti che la stessa Organizzazione Mondiale della Sanità ha più volte riconosciuto come inutili, e di fatto la loro promozione serve a pubblicizzare anche i latti di partenza della stessa marca. Da oggi, analogamente che per i latti di partenza, le etichette dei latti di proseguimento non potranno contenere immagini di lattanti o altre immagini o testi che possano in qualche modo idealizzarne l’uso. Le immagini e la grafica dovrebbero servire solo a favorire una corretta identificazione del prodotto e a mostrare il modo corretto di usarlo. Inoltre, la Commissione Europea è stata incaricata dal Parlamento di valutare se i cosiddetti “latti di crescita” comportino reali benefici dal punto di vista nutrizionale per i bambini che ne fanno uso.

 Leggi la notizia sul sito del Parlamento Europeo

Leggi il comunicato stampa di Baby Milk Action (in inglese)

Lascia un commento

Segnala una violazione

Cosa fare per inviarci una violazione del Codice.

Tutto su “TIGERS”

Tigers, il film del premio Oscar Danis Tanovic che denuncia le pratiche scorrette dei produttori di latte artificiale.

IBFAN, da 36 anni in tutto il mondo

Archivio delle news

Argomenti delle news